Salame Nero dei Nebrodi

Salvatore Caputo S.Angelo di Brolo (Messina)

S.Angelo di Brolo
torna alla cartina dell'Italia
Salame Nero dei Nebrodi
La storia

IL PRODOTTO

Il Salame Nero dei Nebrodi è ottenuto unicamente con carni di puro suino nero dei Nebrodi, razza autoctona allevata all’aperto in ampie zone adibite al pascolo. Le carni sono tagliate ed insaporite con sale marino e pepe nero. Il metodo di produzione garantisce un prodotto dal sapore speziato e dalla consistenza tenera e compatta. Da provare con un vino Etna rosso.

vaschetta

LA STORIA

La storia del Salumificio Caputo inizia intorno agli anni ‘50 quando Don Tano, suocero dell’attuale titolare, ereditando la macelleria del padre, decise di dedicarsi alla produzione di salame iniziando a venderlo in paese a S. Angelo di Brolo. Da allora fu un successo continuo e con l’avanzare degli anni Don Tano lascia l’azienda nelle mani del genero, Salvatore, che nel rispetto della ricetta originale prosegue la tradizione di famiglia.

 

IL TERRITORIO

S. Angelo di Brolo, in Sicilia, dove ha sede il salumificio Caputo, è un centro agricolo dei Nebrodi situato a circa 314 m.s.l.m. ricco di storia, arte e cultura la cui origine si colloca storicamente all’epoca Normanna. Il nome del paese si rifà alla Chiesa di S. Angelo e al termine “Brolum” dal significato di “campo coltivato” derivante dal latino medioevale. Ma il paese è rinomato anche per l’allevamento dei suini neri e la produzione di salumi che avviene ancora in modo  artigianale.

Il territorio