Prosciutto Cotto in crosta di pane

Luigi Vida Torreano di Cividale Udine

Trieste
torna alla cartina dell'Italia
Salame al Tartufo

LA STORIA

La Famiglia Vida si prende cura dei suoi salumi da oltre 50 anni.
Il fondatore Luigi fin da bambino si è sentito attratto dalla lavorazione e trasformazione della carne, un’arte al tempo conosciuta esclusivamente attraverso gli insegnamenti dei giusti maestri, trovando lavoro giovanissimo come garzone in una macelleria di paese, circondato da persone vere dall’esperienza unica. Questa passione nel 1966 lo spinge a mettersi in proprio e da allora Luigi e sua moglie Laura, con incessante impegno, hanno saputo fondere passione e professione. Animati da un profondo rispetto della qualità e dell’artigianalità dei prodotti, tra le colline incontaminate di Cividale del Friuli, la famiglia Vida ha fatto crescere una produzione ai massimi livelli per bontà e particolarità, partendo da una selezione accurata delle materie prime utilizzate e trasformando la carne nel pieno rispetto delle antiche ricette del territorio. Ancora oggi Luigi è l’anima dell’azienda, capace com’è di trasformare la produzione in arte e maestria, negli anni trasmessa anche ai figli Cristian ed Elisabetta a cui ha saputo infondere passione e dedizione.
Un’azienda fatta di valori, dove chi ci lavora fa parte della famiglia.

La Storia

IL TERRITORIO

Cividale del Friuli sorge ai piedi dei colli del Friuli
orientale sulle sponde del fiume Natisone. Fu fondata da Giulio Cesare e prese il nome di Forum Julii, fu sede del primo Ducato longobardo in Italia. Successivamente conosce l’occupazione dei Franchi per poi aderire alla Repubblica di Venezia, e con il trattato di Campoformido entra a far parte del dominio austriaco, per poi riunirsi al Regno d’Italia nel 1866. Numerose sono le testimonianze artistiche riferibili ad ogni periodo storico, come la Domus, il tempietto longobardo, il palazzo comunale e quello dei Provveditori Veneti. Di grande interesse anche il ponte del Diavolo con la suggestiva vista sul fiume Natisone.

il territorio

IL PRODOTTO

Il Prosciutto cotto in crosta di pane è fatto con cosce di suino selezionate: magre e non fibrose. È lavorato a mano secondo un’antica ricetta, leggermente affumicato e cotto in forno avvolto in sfoglia di pane. Un tempo la sfoglia serviva perché la carne non bruciasse a contatto con il fuoco, oggi permette di avere un prodotto morbido e profumato. Si accompagna con un Souvignon Collio Doc.

vaschetta prodotto